NUOVA LEGGE ELETTORALE: APPROVATE LE PROPOSTE DEI CITTADINI RESTA DA SCIOGLIERE SOLO IL NODO DEL LIMITE DI MANDATI PER I CONSIGLIERI

3_Nuova legge elettoraleTrieste, 6 Giugno 2017

COMUNICATO STAMPA

NUOVA LEGGE ELETTORALE:
APPROVATE LE PROPOSTE DEI CITTADINI RESTA DA SCIOGLIERE SOLO IL NODO
DEL LIMITE DI MANDATI PER I CONSIGLIERI

Si è concluso in V Commissione l’esame del testo della nuova legge elettorale che entro la fine del mese approderà in aula per la discussione definitiva. La norma si basa sul testo (Pdl n.40) presentato dal gruppo consiliare dei Cittadini, proposta nata con «l’obiettivo di rendere migliore la composizione del Consiglio regionale, limitando differenze, eliminando ostacoli non più giustificabili e favorendo un sano ricambio».
Tre i “punti chiave” della riforma: doppia preferenza di genere, eleggibilità dei sindaci, limite dei mandati consecutivi. Le forze di maggioranza hanno trovato un punto d’incontro sulle prime due modifiche, mentre sulla terza la discussione è ancora aperta e la decisione finale è stata rinviata all’aula.
«Sulla limitazione dei mandati da 3 a 2 dei consiglieri regionali – ha sottolineato il capogruppo dei civici Pietro Paviotti – dopo le aperture dei giorni scorsi, oggi abbiamo purtroppo dovuto registrare un passo indietro del PD, partito di maggioranza relativa e nostro alleato. Il PD ha presentato un emendamento soppressivo della nostra proposta e non ha ritenuto di approvarla neppure alla luce della mediazione concordata fino a ieri, vale a dire la proposta avanzata per altro dallo stesso PD in Comitato ristretto di far partire la limitazione dei 2 mandati consecutivi non da subito, ma dalla prossima legislatura. Come capogruppo dei Cittadini e primo firmatario della proposta di legge – ha concluso Paviotti – registro con amarezza la posizione odierna del PD, ma la questione resta evidentemente aperta visto che i Cittadini presenteranno nuovamente un emendamento in aula. Credo che in quell’occasione la disponibilità manifestata da diverse forze politiche, non escluso lo stesso PD, a riconsiderare il tema condurrà al raggiungimento dell’obiettivo dei 2 mandati che noi riteniamo politicamente rilevante anche per le diverse pubbliche dichiarazioni e gli impegni presi con l’elettorato in questi anni da diversi esponenti del centro sinistra regionale».

Lascia un commento

© Cittadini

Vai in alto