LAVORO E OCCUPAZIONE GIOVANILE Le riforme compiute e le sfide per il futuro: il punto in un convegno con Pietro Ichino

LAVORO E OCCUPAZIONE GIOVANILEPordenone, 15 Giugno 2017

COMUNICATO STAMPA

LAVORO E OCCUPAZIONE GIOVANILE
Le riforme compiute e le sfide per il futuro:
il punto in un convegno con Pietro Ichino

Sarà dedicata al lavoro, tema centrale anche per la comunità del Friuli Venezia Giulia, la prossima iniziativa organizzata dal gruppo consiliare dei Cittadini. Dopo l’impegno in Aula che, tra le altre cose, ha portato allo stanziamento di fondi dedicati a chi è alla ricerca di un impiego, il movimento civico discute con addetti ai lavori e cittadini la riforma nazionale del mercato del lavoro e la sfida, sempre attuale, dell’occupazione giovanile. E questa volta, tra quelli che sono stati chiamati a portare il proprio contributo di idee e proposte, ci sarà anche uno dei principali “ispiratori” della riforma del lavoro (il cosiddetto Jobs act), ovvero il senatore Pietro Ichino, noto per aver sviluppato negli anni, nella sua doppia veste di studioso e parlamentare, una visione del mercato del lavoro poco ortodossa rispetto ad una parte della sinistra e del sindacato, ma certamente coerente e sistematica.
Lunedì 26 giugno, a Udine, nella sala convegni del Centro culturale delle Grazie in via Pracchiuso 21, si terrà l’incontro che prenderà il via alle 17.30 con la presentazione del presidente dei Cittadini, l’avvocato Bruno Malattia, per poi proseguire con la relazione di Ichino, tuttora professore alla Statale di Milano, dal titolo “Lavoro: gli effetti delle riforme compiute e le sfide del futuro prossimo”. Ospite d’onore e tema in discussione saranno introdotti dal capogruppo dei Cittadini in Consiglio regionale, Pietro Paviotti. Previsti anche gli interventi del ricercatore Ires Fvg, Alessandro Russo, e del senatore isontino Alessandro Maran, altra figura seriamente impegnata in Parlamento sulle tematiche relative all’occupazione. Le conclusioni del convegno saranno affidate, attorno alle 19.15, al vicepresidente della Regione e assessore alle attività produttive, Sergio Bolzonello, poiché secondo i Cittadini le politiche attive del lavoro vanno sviluppate in connessione al rilancio del sistema delle imprese già avviato nel corso di questa legislatura regionale.

Lascia un commento

© Cittadini

Vai in alto